mercoledì 5 ottobre 2011

quel posto chiamato casa

il posto che chiamo casa lo trovo nascosto in un cassetto, dove i brividi diventano fuoco e le armi carezze incantate. quel posto dove torno quando voglio e lì inciampo trai miei se e i miei ma, con cautela tanto per sentire piano il dolore.
lo leviga il vento. lo scuote il mare. lo pietrifica lo scirocco.
quel posto che chiamo casa è in un punto preciso che ancora non conosco, dove il cielo lo coloro da me...
ho bisogno di tal luogo, eguaglia un abbraccio d'amore. ti assopisce e ti dondola.
quel posto in cui posso chiudere la porta e finalmente non aprire a nessuno.

2 commenti:

S. ha detto...

quando non si è a casa ci si rende conto quanto sia bello essere a casa. mi manca casa. mi manca da due mesi :( bel pensiero cara.

un abbraccio S.

skeggia di vento ha detto...

Per S.
la casa torna a possederti quando vai via. strano.